Pompe di calore > I segreti sulle pompe di calore che nessuno ti svelera\\\' mai.


Ovvero un consiglio su come affrontare speculazioni su questa tecnologia che per molti è solo una opportunità di business.

 

Su questo sito e su molti altri forum liberi on-line , dove non c'e' nessuno  che vende qualcosa e ci sono numerosi esperti di PDC, si possono trovare le informazioni corrette e disinteressate.

Tutti questi esperti scriveranno che :

- le PDC inverter sono generalmente migliori delle On/Off perche l'efficienza di una PDC aumenta notevolmente nei carichi parziali,
e soprattutto perche le PDC inverter possono lavorare in climatica producendo direttamente acqua al valore richiesto dalla regolazione.. le On/off sono precluse da questa importantissima, anzi, cruciale, possibilità.

- le PDC monoblocco non vanno  bene per fare riscaldamento nei climi rigidi, perché l'acqua dell'impianto deve essere portata all'esterno con tutti gli svantaggi del caso.
Viceversa le monoblocco sono più facilmente vendibili perche non richiedono particolari qualifiche del personale impiegato nell'installazione; questo elimina molte rogne a chi le vende.. a svantaggio pero dell'efficienza della macchina.

Attenzione quindi alla disinformazione che possono paventare alcuni venditori che per appioppare roba scadente, usano disinformare circa i produttori tradizionali di PDC ( quasi tutti asiatici e con una grande esperienza con questa tecnologia ) per rendere cosi appetibili macchine obsolete e fuori mercato ( solitamente PDC cinesi rimarchiate da aziende Europee, oppure prodotti realmente europei ma teclogicamente arretrati e costosi ) e quasi sempre addirittura monoblocco per non avere noie nell'istallazione e ridurre ulteriormente i costi.

Fate attenzione soprattutto quando sentite il termine "PDC professionale"...  oppure "condizionatori adattati" ; il primo molto usato per rimarcare la qualità di un prodotto in verità molto spesso venduto a prezzi folli quando  addirittura tecnologicamente obsoleto,  mentre il secondo per denigrare prodotti della concorrenza generalmente tecnologicamente migliori e con prezzi molto più bassi.

Posso aggiungere che le PDC migliori Europee ( quelle vere.. ) sono splittate ed inverter.... invece molte PDC  che si vedono in giro, spacciate per Europee ma in realtà Cinesi rimarchiate  , sono quasi tutte monoblocco.

Personalmente quando sono chiamato a dare un consiglio dico sempre che le PDC inverter di marca si equivalgono più o meno tutte,  di NON acquistare assolutamente macchine con regolazione  On/Off e di preferire le macchine splitatte alle monoblocco ( questo accorgimento solo se si vive al nord o in zone fredde della nostra penisola )

 

Poi per quanto riguarda le reali prestazioni e l'efficienza di una PDC.. ogni buona marca ha una certificazione accreditata da enti terzi che certifica le prestazioni in condizioni standard... non ci sono proprio segreti da paventare...come ho ironicamente indicato nel titolo ..

Le regole di base per un buon impianto dotato di PDC  sono queste :

- La PDC deve essere inverter e regolata per produrre acqua ad una temperatura inversamente proporzionale a quella esterna ( curva climatica ); non assolutamente a punto fisso.

- L'evaporatore esterno deve essere installato in luogo ben ventilato... cantine/solai e altre zone protette ma poco areate sono da evitare assolutamente,

- La PDC deve produrre acqua ed inviarla direttamente all'impianto di riscaldamento... separatori idraulici  messi in mandata sono spesso  una chiara indicazione di poca competenza dell'installatore ( e non è cosa rara in prodotti di cosi recente tecnologia ); se per qualche ragione serve un tampone o un accumulo idraulico, meglio inserirlo sul ritorno del riscaldamento.

( si vedano a titolo di esempio, gli schemi degli impianti monitorati On-Line )

-Preferire macchine che usano il moderno gas R32.

 

Cattaneo Fabrizio